IN EVIDENZA

25 novembre: C.O.R.P.O.

C.O.R.P.O. è un’esposizione di lastre al collodio sull’archeologia industriale: immagini still life su vetro e alluminio che tracciano le coordinate di uno spazio sospeso tra presente e passato, un territorio allo stesso tempo fisico e immaginario, popolato da sogni e idee proiettate verso un’immediato futuro.
C.O.R.P.O. è una struttura di ferro, acciaio, lamiere e materia: una traccia di storia, simbolo di un’era ormai volta al suo termine.
C.O.R.P.O. è l’anima, la struttura di OZ Officine Zero, con le sue arterie corpi-macchina colorati dalla ruggine.

27-28 ottobre:MULTISTRATO

27 OTTOBRE: QUALE LAVORO, QUALE CITTÀ
ore 15 Convegno: Prospettive e pratiche sulla rigenerazione e sul lavoro nella città di Roma
ore 20 Aperitivo
ore 21 Quartetto d'archi
28 OTTOBRE: LA NOSTRA CITTÀ, IL NOSTRO LAVORO
ore 16 Apertura
ore 17 Workshop
ore 19 Aperitivo
ore 19:30 Riffa degli artigiani
ore 20:30 Concerto a seguire dj set 

30 aprile: PINHOLE DAY

l collettivo fotografico Pigments e l’associazione Riscarti, in collaborazione con Officine Zero e Camera Work, celebrano a Roma il World Pinhole Day in una location del tutto singolare.

Officine Zero infatti è un ex-rimessa di treni, al momento attuale animata da un eterogeneo gruppo di artigiani e creativi della varia specie.
Durante l’arco della giornata sarà data ai visitatori la possibilità di esplorare gli spazi delle officine entrando in contatto con la fotografia stenopeica in tutte le sue declinazioni.

25 aprile a Casalbertone

Fonti in piazza

Attraverso immagini e suoni di repertorio l’installazione dà l’opportunità di rivivere visivamente e uditivamente ciò che accadde in Italia nel periodo storico che va dal 1922 al 1945.
L’utilizzo di fonti dirette, molte delle quali presenti all’interno dell’archivio storico dell’Istituto Luce e dell’archivio audiovisivo della sezione Provinciale di ANPI Roma, permette al fruitore di confrontarsi con le stesse immagini e suoni che produssero e costituirono l’immaginario collettivo degli italiani e delle italiane durante il periodo del fascismo e della II Guerra Mondiale.
La narrazione prende forma utilizzando linguaggi differenti.
L’audio diffuso attraverso un impianto, racconta la storia d’Italia dall’ascesa del fascismo fino al momento della liberazione ed è realizzato da un montaggio di parole tratte da discorsi dell’epoca o interviste a testimoni, e musica dei canti antifascisti.

Dal fascismo alla liberazione. Storia per immagini e suoni

Immagini

C.O.R.P.O. #3 Lili Refrain
C.O.R.P.O. #2 Mostra Pigments
C.O.R.P.O. #1 Rotadefero
MULTISTRATO il teaser